Home \ Comprare & Vendere \ Recensioni Modelli \ BMW Serie 1: prezzo, dimensioni e caratteristiche

BMW Serie 1: prezzo, dimensioni e caratteristiche

Comprare & VendereRecensioni Modelli
Pubblicato il 14 October 2019
Condividi
BMW Serie 1: anima sportiva e guida piacevole con la trazione anteriore

Nata nel 2004 dalla matita creativa di Chris Bangle, la BMW Serie 1 si è immediatamente trasformata in un successo commerciale per la Casa di Monaco grazie ad un design aggressivo e compatto, perfetto per svettare tra le vetture del segmento C, e alla caratteristica trazione posteriore che ha mantenuto intatto il piacere di guida delle auto dell’elica. La seconda serie, introdotta nel 2011, ha subito due importanti restyling: il primo nel 2015 ed il secondo nel 2017, che hanno giovato al look della vettura, svecchiandolo decisamente. Ora è arrivato il restyling 2019, disponibile da ottobre 2019.

La vera novità della nuova BMW Serie 1, tuttavia, è sottopelle. La compatta di Monaco ha abbandonato la trazione posteriore per adottare quella anteriore o la trazione integrale. Scopriamo assieme tutti i nuovi dettagli.

Di seguito ecco la scheda tecnica della nuova BMW Serie 1 2019:

 Scheda Tecnica
 Numero posti 5
 Bagagliaio 335/1200 litri
 Alimentazioni Benzina / Diesel
 Classe Euro 6
 Cv/kW (da) da 95/70
 Prezzo (da) da 28.100 €

 

INDICE
 BMW Serie 1: Dimensioni
 BMW Serie 1: Esterni
 BMW Serie 1: Interni
 BMW Serie 1: Motori
 BMW Serie 1: Allestimenti
 BMW Serie 1: Consumi
 BMW Serie 1: Prezzo

La BMW Serie 1 è caratterizzata da un corpo vettura lungo 4 metri e 33 centimetri, dimensioni in grado di offrire una buona abitabilità ai passeggeri che si dovranno accomodare sul divano posteriore. La larghezza di 177 centimetri e l’altezza di appena 1 metro e 42 centimetri enfatizzano la vocazione sportiva della compatta tedesca. Non eccessivamente ampio il bagagliaio che offre soltanto 360 litri di capienza che diventano 1200 con il divanetto abbattuto.

bmw serie 1
bmw serie 1

Il design della BMW Serie 1 colpisce subito lo sguardo per la particolarità delle proporzioni e per le linee nette e decise che dividono i volumi.

Il frontale – La parte anteriore della BMW Serie 1 presenta il classico marchio di fabbrica della mascherina col doppio rene abbracciata da una fanaleria aggressiva e affilata che punta verso il centro del muso, mentre la zona bassa del paraurti presenta tra prese d’aria distinte nettamente. Il cofano, decisamente lungo, presenta una bombatura centrale, mentre la parte laterale dello stesso si unisce in maniera armonica ai montanti anteriori.

La fiancata – La zona laterale della BMW Serie 1 offre un bel gioco di pieni e di vuoti che regalano un gran dinamismo alla fiancata. Le zone d’ombra degradano verso il passaruota posteriore andando così ad enfatizzare la trazione posteriore e la sportività della vettura, mentre la finestratura è sottolineata da un taglio deciso in corrispondenza delle maniglie delle portiere. Lo sbalzo anteriore è ridotto, mentre quello posteriore è ben evidente.

Il posteriore – La parte posteriore della BMW Serie 1 è forse l’elemento meno riuscito della vettura tedesca. La fanaleria è ampia e si sviluppa in orizzontale, andando ad integrarsi nel portellone. Quest’ultimo, inoltre, presenta una netta divisione dal lunotto, grazie ad un taglio netto che ne alleggerisce la linea e regala un minimo accenno di terzo volume. Il paraurti, infine, presenta un elemento di colore nero nella parte bassa dello stesso che ha la funzione estetica di snellire il lato B della vettura.

L’abitacolo della BMW Serie 1 presenta una plancia curata ed orientata verso il guidatore. Il cruscotto presenta un design rinnovato, mentre al centro della plancia sbuca lo schermo per la gestione del sistema di infotainment  comandato tramite l’iDrive di ultima generazione. Questo può essere abbinato al sistema di navigazione Professional con touchscreen da 8,8 pollici, Voice Control e Controller con funzione Touch. La plancia presenta adesso delle modanature (ossia profili curvilinei semplici) cromate e degli inserti in pelle che donano un tocco di eleganza alla compatta tedesca.

L’indole sportiva della BMW Serie 1 è sottolineata dalla gamma di motori disponibile. Tra i benzina si può scegliere l’1.5, declinato nelle due versioni da 109 e 136 CV, il 2.0 disponibile nelle potenze di 184 e 224 CV, ed il top di gamma 3.0 litri di e 340 CV di potenza. Tra i diesel la versione di partenza è l’1.5 da 95 o 116 CV, per poi passare al 2.0 declinato nelle tre versioni da 150, 190 e 224 CV.

bmw serie 1
bmw serie 1

Sono ben sei gli allestimenti disponibili per configurare a piacimento la nuova BMW Serie 1. Troviamo le versioni base, Advantage, Business Advantage, Sport, Luxury e M Sport.

  • L’allestimento base ha compreso nel prezzo: il “clima” automatico, il doppio scarico e il volante in pelle.
  • L’equipaggiamento si fa più completo con l’allestimento Advantage, che a parità di motore costa 1500 euro in più per la 116d e 1000 euro in più per le altre versioni: ci sono i cerchi in lega di 16”, il regolatore di velocità ed i sensori di distanza anteriori e posteriori.
  • Il Business Advantage, più caro di 1500 euro rispetto all’Advantage, aggiunge gli specchi ripiegabili e richiudibili elettricamente, lo specchio interno con funzione anti-abbagliamento e un pacchetto completo di apparecchiature digitali.
  • Troviamo poi Sport, Luxury e M Sport che sono gli allestimenti più completi e ricchi dell’intera gamma. L’allestimento Sport ha in più i fari a led, i cerchi di 17”, il volante sportivo in pelle, dettagli esterni in nero lucido e la soglia d’accesso con il logo della BMW, mentre l’M Sportì ha 1 cm di luce a terra in meno e parti “griffate” dal reparto sportivo M, come le soglie d’accesso, i pedali, i tappetini, la strumentazione ed i fascioni. Infine c’è il Luxury, che integra l’equipaggiamento di serie con i fari a led, i sedili in pelle, i sensori di distanza, la strumentazione digitale, gli specchi ripiegabili e richiudibili elettricamente, lo specchio interno con funzione anti-abbagliamento e dettagli esterni cromati.

I consumi dichiarati per la BMW Serie 1, specie per quel che riguarda i motori a benzina, non fanno certamente gridare al miracolo. La versione da 109 CV promette una percorrenza di 16,9 Km/l, mentre con il prestante 3.0 da 340 CV si riescono a percorrere 12,7 Km/l. Più contenuti i consumi per quel che riguarda i motori diesel. Il propulsore da 95 CV è decisamente parco e promette di percorrere 24,4 Km/l, mentre con la versione da 116 CV si scende a 23,3 Km/l.

La qualità ed il blasone delle vetture dalla casa tedesca si pagano caro e a questo teorema non sfugge la BMW Serie 1. La versione base con il motore benzina 1.5 da 109 CV parte da 25.250 euro ma, data la scarsa dotazione di serie, sarà necessario pagare a parte gli optional per arricchire la vettura, mentre la versione Urban col motore da 184 CV parte da 36.450 euro. Tra i diesel spicca il top di gamma, la versione Msport col propulsore 2.0 da 224 CV con un prezzo di partenza pari a 41.500 euro.

BMW Serie 1 Benzina Prezzo
Nuova Serie 1 118i 28.100 €
Nuova Serie 1 118i Advantage 29.100 €
Nuova Serie 1 118i Business Advantage 30.600 €
Nuova Serie 1 118i Sport 32.300 €
Nuova Serie 1 118i MSport 33.650 €
Nuova Serie 1 118i Luxury 34.550 €
Nuova Serie 1 M135i xdrive 47.000 €

bmw serie 1
bmw serie 1

BMW Serie 1 Diesel Prezzo
Nuova Serie 1 116d 28.800 €
Nuova Serie 1 116d Advantage 30.300 €
Nuova Serie 1 116d Business Advantage 31.800 €
Nuova Serie 1 118d 32.100 €
Nuova Serie 1 118d Advantage 33.100 €
Nuova Serie 1 116d Sport 33.500 €
Nuova Serie 1 118d Business Advantage 34.600 €
Nuova Serie 1 116d MSport 34.850 €
Nuova Serie 1 116d Luxury 35.750 €
Nuova Serie 1 118d Sport 36.300 €
Nuova Serie 1 118d MSport 37.650 €
Nuova Serie 1 118d Luxury 38.550 €
Nuova Serie 1 120d xdrive 40.700 €
Nuova Serie 1 120d xdrive Advantage aut. 41.700 €
Nuova Serie 1 120d xdrive Business Advantage aut. 43.200 €
Nuova Serie 1 120d xdrive Sport aut. 44.900 €
Nuova Serie 1 120d xdrive MSport aut. 46.250 €
Nuova Serie 1 120d xdrive Luxury aut. 47.150 €

bmw serie 1
bmw serie 1

 

Pubblicato il 14 October 2019
Condividi