Home \ Pratiche Auto \ Neopatentati \ Quali sono le regole, i limiti e le sanzioni per i neopatentati?

Quali sono le regole, i limiti e le sanzioni per i neopatentati?

NeopatentatiPratiche Auto
Pubblicato il 14 January 2020
Condividi
Tutto quello che devi sapere se sei un neopatentato.

Il conseguimento della patente è uno dei momenti più importanti nella vita di ogni persona perché consente di poter finalmente godere di una totale indipendenza mettendosi alla guida della propria auto. Prima di salire a bordo e partire per la meta prefissata è bene avere presente cosa dispone il Codice della Strada in materia di regole per neopatentati. Innanzitutto è bene chiarire che per neopatentato si intende il soggetto che ha conseguito la patente A2, A, B o B1 da meno di tre anni. Evidenziato questo punto, è giunto ora il momento di capire quali sono quindi i limiti per neopatentati.

 INDICE
 Limiti di velocità neopatentati
 Limiti potenza neopatentati
 Cilindrata auto neopatentati
 Punti patente neopatentati

Tra i i limiti di guida neopatentati disciplinati dal Codice della Strada si devono in primo luogo avere ben presenti i limiti di velocità. Il neopatentato, infatti, non potrà superare il limite di velocità di 100 Km/h in autostrada e di 90 Km/h sulle strade extraurbane principali. I neopatentati che dovessero superare questi limiti rischiano l’applicazione di una multa il cui importo varia da 152,00 a 608,00 euro, oltre alla sanzione amministrativa accessoria della sospensione della validità della patente di guida da due a otto mesi.

Per orientarti nella scelta ed effettuare il giusto acquisto, ecco la classifica delle 10 migliori auto per neopatentati:

classifica auto neopatentati

Oltre ai limiti di velocità che i neo guidatori dovranno rigorosamente rispettare, nei primi tre anni dal conseguimento della patente, un altro fondamentale punto riguarda il limite kW neopatentati. Coloro che abbiano conseguito la patente B dopo il 9 febbraio 2011, infatti, per il primo anno dal rilascio non potranno guidare veicoli con una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW per tonnellata, mentre per i veicoli di categoria M1, ovvero destinati al trasporto di persone ma con un numero di posti non superiore a 9, si applica un ulteriore limite di potenza massima pari a 70 kW. Questa è una delle principali limitazioni per neopatentati a cui bisogna far riferimento. In caso d’infrazione della regola si rischiano severe sanzioni.

Neopatentati: tutte le regole su limiti, multe e punti patente 1

Questi limiti kW neopatentati  non si applicano se l’auto è adibita al trasporto di persone invalide. Al fine di non incorrere in sanzioni, sarà fondamentale che sul veicolo sia esposto il contrassegno di circolazione specifico e che la persona invalida sia presente in auto.

Il limite cavalli neopatentati previsto dal Codice della Strada consentirà ai soggetti in possesso della licenza di guida da meno di un anno di condurre su strada vetture con potenza massima di 75 CV.

In questo caso le limitazioni patente B valgono soltanto per il primo anno dal superamento dell’esame a differenza dei limiti di velocità specifici che devono essere rispettati per i primi tre anni.

Per sapere se l’auto che si vuole guidare rispetta le indicazioni previste dal Codice della Strada, e comprendere quali sono le macchine che possono guidare i neopatentati, sarà sufficiente leggere quanto riportato sulla carta di circolazione del veicolo. I limiti relativi alla potenza e alla velocità da tenere in autostrada o nelle strade extraurbane principali decorrono dalla data di superamento dell’esame di guida.

Attenzione: consigliamo di verificare con la propria assicurazione i vincoli assicurativi per i guidatori neopatentati.

Il nostro Codice della Strada è inoltre decisamente, e giustamente, severo per quel che riguarda il tasso alcolemico. Se per coloro che hanno conseguito la patente da più di tre anni è consentito mettersi alla guida purché non si superi il tasso alcolemico di 0,5 grammi/litro, ben più stringenti sono i limiti di guida per neopatentati  in caso di consumo di alcol. La tolleranza, infatti, è pari a zero per i soggetti minori di 21 anni e per chi ha conseguito la patente da meno di tre anni. La guida ai neopatentati sarà quindi totalmente vietata nel caso in cui questi abbiano assunto anche una modesta quantità di alcol prima di mettersi al volante.

Esistono delle severe sanzioni nel caso in cui si dovesse guidare con un tasso di alcool superiore a zero. Le sanzioni cambiano in base alla concentrazione di etanolo nel sangue. Fino a 0,5 g/l sarà inflitta una multa da 155 a 624 euro e la decurtazione di 5 punti sulla patente. Se il risultato dell’alcool test riporterà un dato superiore a 0,5 g/l, le sanzioni saranno aumentate di un 1/3, mentre se sarà superiore a 0,8 g/l, le sanzioni potranno essere aumentate da 1/3 alla metà. Infine, in caso di tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l, è prevista la revoca della patente. Ai neopatentati verrà decurtato il doppio dei punti dalla patente di guida.

auto neopatentati
auto neopatentati

Pubblicato il 14 January 2020
Condividi