AUDI

L'Audi è una casa automobilistica tedesca, con sede a Ingolstadt, nell'Alta Baviera. Fa parte del gruppo Volkswagen dal 1964, assieme ad altri 11 marchi di prestigio. Il logo dei quattro cerchi che la distingue, è simbolo in tutto il mondo di modelli caratterizzati per eleganza, affidabilità e potenza dei motori.

Marca e Modello

Annunci più rilevanti per AUDI

  • Audi Q5 Q5 2.0 tdi Business quattro 163cv s-tronic
    € 19.900
    Audi Q5 Q5 2.0 tdi Business quattro 163cv s-tronic
    Olgiate Comasco (CO)
  • Audi S4 S4 Avant 3.0 V6 tfsi quattro s-tronic
    € 16.890
    Audi S4 S4 Avant 3.0 V6 tfsi quattro s-tronic
    Caravaggio (BG)
  • AUDI A6 3.0 TDI 240CV F.AP tip. Amb.e
    € 9.000
    AUDI A6 3.0 TDI 240CV F.AP tip. Amb.e
    Foggia (FG)
  • AUDI A1 A1 SPB 35 TFSI S tronic S line edition
    € 31.900
    AUDI A1 A1 SPB 35 TFSI S tronic S line edition
    Roma (RM)
  • Audi A3 Spb 2.0 Tdi S Tronic Business
    € 19.500
    Audi A3 Spb 2.0 Tdi S Tronic Business
    Paceco (TP)
  • Audi  A4 Avant  2.0tdi 140cv.-garanzia 12 Mesi-
    € 3.690
    Audi A4 Avant 2.0tdi 140cv.-garanzia 12 Mesi-
    Pisa (PI)
  • Audi Q2  I 2017 Benzina 1.4 tfsi
    € 16.000
    Audi Q2 I 2017 Benzina 1.4 tfsi
    Monza (MB)
  • AUDI A3 SPB 2.0 16V TDI Ambition
    € 3.700
    AUDI A3 SPB 2.0 16V TDI Ambition
    Roma (RM)
  • Audi A6  Avant 45 2.0 TFSI S tronic Business*AUTOM*NAVI*XE
    € 32.500
    Audi A6 Avant 45 2.0 TFSI S tronic Business*AUTOM*NAVI*XE
    Verona (VR)
  • Audi A1 1.4 Tdi Admired Restayling
    € 11.990
    Audi A1 1.4 Tdi Admired Restayling
    Roma (RM)

Come per la Fiat, l'Audi riporta una sigla che ha anche un significato in latino: in pratica, traduce il nome del suo fondatore, l'ingegnere meccanico Horch (“Ascolta”), al quale ne era stato interdetto l'uso per fini commerciali. La società, oltre che in Germania, ha stabilimenti di produzione anche in Italia, in Ungheria, in Cina e in Brasile. Per la ricercatezza di stile, per la sportività dei modelli, per l'alto livello delle prestazioni, le Audi usate sono gradite dal pubblico non meno delle Audi nuove.

La denominazione Audi è del 1910 e la sede storica della prestigiosa fabbrica fu a lungo nella città di Zwickau, in Sassonia. La zona, però, venne occupata dalle truppe sovietiche alla fine della Seconda Guerra mondiale, che ne smantellarono gli stabilimenti; ma con una rocambolesca fuga, da Est verso Ovest, la dirigenza dell'Auto Union – della quale l'Audi era parte integrante – riuscì ad impiantare in Baviera una nuova industria automobilistica, facendo risorgere il glorioso marchio. Il grande riformatore del Gruppo Volkswagen, e conseguentemente della rinascita dell'Audi, fu Ferdinand Piëch, ideatore dei successi dei modelli, a partire dagli anni '60 del secolo scorso.

Nel 1968 uscì, infatti, l'Audi 100, una berlina di media cilindrata, con motore 4 cilindri. Dopo le versioni a due e a quattro porte, seguirono quelle coupé e station wagon. In tutto, quattro serie di successi presso il grande pubblico, che si protrassero fino al 1994, quando l'ultima Audi 100 S4 venne sostituita dall'Audi A6.

Dal 1972, e fino al 1995, fu invece la volta della famosissima Audi 80, ad attrarre i favori degli automobilisti, facendo sognare chi non poteva permettersela. L'anno successivo all'entrata nel mercato, l'Audi 80 ottenne il titolo di Auto dell'anno, la maggiore onorificenza europea in campo automobilistico. Successivamente, venne presentata anche in versione coupé, cabrio e station wagon (denominata Avant).

Tra le Audi in vendita dal 1980 al 1991, l'Audi Quattro rappresenta il coupé sportivo più apprezzato e sognato da un'intera generazione. Si tratta di un'auto a trazione integrale permanente, la prima in campo sportivo, che ebbe a mietere successo su successo. Gli esemplari prodotti furono poco più di 11 mila, e i fortunati possessori possono ancora vantare un'auto che ha fatto veramente storia, sia su strada che in gara. Vinse in numerosi rally, soprattutto con il mitico duo femminile, composto da Michèle Mouton e Fabrizia Pons. Vinse poi 2 Campionati del mondo piloti, grazie ad Hannu Mikkola e a Stig Blomqvist, rispettivamente nel 1983 e nel 1984.

Articoli che ti potrebbero interessare

Altri suggerimenti per la tua ricerca